LIAM


LIAM

LIAM

A differenza degli altri concorrenti Liam non è famoso, non è conosciuto e non ha nemmeno un seguito di followers che lo sostiene qualunque cosa faccia. No, Liam non è quel tipo di persona. Non è uno che ama fare vita mondana, che segue uno sport, o che passa le sue serata al pub con gli amici. No, Liam non ama fare le cose che fanno tutti. Forse perché è un tipo introverso e molto riflessivo, che trova sempre il tempo di riflettere su tutto, di usare la logica e risolvere problemi con grande semplicità. Certo non è un caso che Liam possegga queste qualità, perché il suo lavoro o meglio hobby, almeno per ora, è creare giochi da tavolo. Amante del fantasy e delle ambientazioni sci-fi, desidera realizzarne uno dai tempi delle prime partite a D&D, quando era solo un ragazzino. Ha passato anni a perfezionarlo, mentre nel frattempo giocava, in continuazione, sempre alla ricerca di qualche meccanica interessante da implementare nel suo gioco. Dopo molti anni però, Liam ha capito che era arrivato il momento di realizzarlo, ed è per questo motivo che ha lanciato una campagna di crowdfounding che dovrebbe partire tra qualche mese. Ha deciso di mettersi alla prova, ed è per questo che lo abbiamo scelto, perché non è il solito nerd con gli occhiali, un po sovrappeso, sempre davanti al PC…cioè si, è esattamente questo è vero, ma nonostante tutto Liam ha deciso di alzare il culo dalla sedia e diventare uno degli eroi delle sue storie o dei suoi amati fumetti. Rappresenta un po quello che tutti vorrebbero avere il coraggio di fare: darsi una mossa per cambiare la propria vita in meglio o almeno, secondo I propri desideri. E siccome  riteniamo che Liam possa diventare un talentuoso creatore di giochi da tavolo, speriamo che il primo premio messo in palio dalla trasmissione, possa aiutarlo a finanziare la sua campagna di crowdfounding e realizzare il suo primo boardgame.